Stefano Dellavalle

Diplomato nel 2001, Stefano inizia a lavorare nell’azienda di famiglia. Si occupa di giardinaggio e vivaio, e qui incomincia a sviluppare una vera e propria passione per la natura, l’agricoltura e gli esseri viventi. Nel 2010 coltiva il suo primo orticello per fabbisogno familiare, e scopre un piacere incredibile nel vedere compiersi ed essere partecipante attivo delle trasformazioni dei vegetali. Li intuisce che quella poteva essere la sua strada. Sperimentando non poté fare a meno di osservare come le piantine si ammalavano facilmente, di quanti insetti le attaccavano per cibarsene e di come per debellarli fosse

così indispensabile utilizzare prodotti fitosanitari dannosissimi per l’uomo però oramai alla portata di tutti. Da quel momento incomincia gli studi per comprendere quella situazione ma, nell’idea convenzionale di agricoltura, le risposte erano sempre “utilizza questo prodotto per curare questo patogeno”; ma qual è la causa del Patogeno?  Allora capì che l’agricoltura convenzionale non dava risposte perché non ne aveva l’interesse probabilmente; decise di cambiare rotta e scoprì la BIODINAMICA DI STEINER cominciandone a studiare la filosofia.

Dopo aver svolto corsi di Agricoltura Biodinamica da due maestri italiani illustri del settore ed aver avuto un esperienza professionale importante in Piemonte di produzione agricola biologico-dinamica mista ( frutta, ortaggi, officinali e cereali), decide agli inizi del 2017 di diversificare l’azienda di famiglia prendendone in gestione una parte al fine di sviluppare un progetto che, anche grazie alle brillanti idee di un amico d’infanzia, sta prendendo forma: le FATTORIE DELLA VALLE.

stefano-single-storia

Stefano Dellavalle

Diplomato nel 2001, Stefano inizia a lavorare nell’azienda di famiglia. Si occupa di giardinaggio e vivaio, e qui incomincia a sviluppare una vera e propria passione per la natura, l’agricoltura e gli esseri viventi. Nel 2010 coltiva il suo primo orticello per fabbisogno familiare, e scopre un piacere incredibile nel vedere compiersi ed essere partecipante attivo delle trasformazioni dei vegetali. Li intuisce che quella poteva essere la sua strada. Sperimentando non poté fare a meno di osservare come le piantine si ammalavano facilmente, di quanti insetti le attaccavano per cibarsene e di come per debellarli fosse così indispensabile utilizzare prodotti fitosanitari dannosissimi per l’uomo però oramai alla portata di tutti. Da quel momento incomincia gli studi per comprendere quella situazione ma, nell’idea convenzionale di agricoltura, le risposte erano sempre “utilizza questo prodotto per curare questo patogeno”; ma qual è la causa del Patogeno?  Allora capì che l’agricoltura convenzionale non dava risposte perché non ne aveva l’interesse probabilmente; decise di cambiare rotta e scoprì la BIODINAMICA DI STEINER cominciandone a studiare la filosofia.

Dopo aver svolto corsi di Agricoltura Biodinamica da due maestri italiani illustri del settore ed aver avuto un esperienza professionale importante in Piemonte di produzione agricola biologico-dinamica mista ( frutta, ortaggi, officinali e cereali), decide agli inizi del 2017 di diversificare l’azienda di famiglia prendendone in gestione una parte al fine di sviluppare un progetto che, anche grazie alle brillanti idee di un amico d’infanzia, sta prendendo forma: le FATTORIE DELLA VALLE.

passato - storia

Stefano Dellavalle

Il nonno Stefano come allevatore di vacche da latte dagli anni ‘60 fino a metà degli anni ‘80, poi proseguendo come cerealicoltore e viticoltore tutt’ora in attività; E guai a farlo scendere dal trattore!!!

carrion - storia
giorgio - storia

Giorgio Dellavalle

Il padre Giorgio nasce florovivaista ed innestatore di alberi caducifoglia, essendo la zona propensa alla coltivazione di questi. Sul finire degli anni ’80 decide di sviluppare un filone decisamente creativo del settore florovivaistico ovvero il Giardinaggio. Ora nel 2019 la DELLAVALLE GIARDINI è un punto di riferimento per chiunque voglia godere di un’area verde che rispecchia nel miglior modo possibile le esigenze individuali e territoriali. Questo è possibile grazie al continuo umile rinnovarsi in funzione delle tante esperienze vissute, nell’osservare e comprendere il cambiamento delle esigenze estetico-pratiche della società attuale: giardini storici (all’italiana), giardini inglesi, orti botanici, giardini zen, giardini pensili.

ravnlas - storia
matteo - storia

Matteo Dellavalle

Dal 2014 grazie alla collaborazione in azienda del figlio Matteo, si è potuto inventare ed approfondire un sistema all’avanguardia di pareti verdi per interni e da esterni (giardini verticali), potendo così spaziare da piccoli quadri verticali a delle opere verdi “artistiche”, chiamate così non solo per la indiscutibile spettacolarità bensì per la collaborazione con artisti riconosciuti a livello nazionale sia emergenti che già consolidati in svariati settori dell’arte.

Start typing and press Enter to search

Carrello